Cosa fare se un notebook non si accende

AlimentazioneSuccede sempre più spesso che talvolta un portatile spento regolarmente la sera prima, il giorno dopo non si accende e non dà segni di vita.

Dato per scontato che alimentatore e relativi cavi siano a posto possiamo provare a ridare vita al nostro notebook facendo il reset del circuito di alimentazione procedendo nel seguente modo:

  • Staccare la batteria e il cavo di alimentazione
  • Tenere qualche secondo premuto il pulsante di alimentazione
  • Lasciare il notebook senza alimentazione e senza batteria per qualche ora (meglio se tutta la notte)
  • Premere nuovamente per qualche secondo il pulsante di accensione
  • Ricollegare il cavo di alimentazione e verificare se si accende

Call of Duty: Come rimuovere un DLC (PS3)

Come rimuovere un pacchetto di mappe acquistato?
E’ semplice, ecco i passi da seguire:

  • Nella colonna Gioco andare su “Utilità dei dati di gioco” (Attenzione a non selezionare “Utilità dei dati salvati”!!)
  • Individuare il file relativo alla versione di call of duty di cui volete cancellare il DLC
  • Tasto triangolo
  • Selezionare Elimina
    • In qualsiasi momento potrete sempre resinstallare il DLC dalla voce negozio del gioco o dai contenuti scaricabili del playstation store

      Fonte: playstation blog.

Visualizzare solo foto nella gallery android

Capita di avere la galleria del nostro dispositivo android invasa da cartelle e immagini che non ci interessano, create dalle varie applicazioni o ricevute per wathsapp.

 

galleryDare una sfoltita allo scopo di visualizzare solo quelle di nostro interesse è semplice, basta creare un file “.nomedia” nella cartella che non vogliamo sia indicizzata dalla gallery e le immagini contenute nella stessa (e nelle sottocartelle) non ci riempiranno più la nostra galleria.

 

il file vuoto “.nomedia” può essere creato anche da pc, con il blocco note avendo l’accortezza in fase di salvataggio a selezionare “tutti i file”, in maniera tale che non venga aggiunta nesuna estensione, e poi in seguito copiato sul telefono (nelle cartelle che ci interessa non visualizzare) collegando il telefono stesso tramite usb.

 

In alternativa se il vostro file manager del telefono lo permette potete crearlo direttamente dal file manger.

 

L’unica cosa da sapere è che il file “.nomedia” di default non viene visualizzato dai file manager android, per vederlo occorre abilitare la visualizzazione dei file nascosti o di sistema.

Soluzione Nexus 7 (2012) e problemi di lentezza/blocco dopo aggiornamento ad android 5 Lollipop

Tanti possessori del Nexus 7 (versione 2012) si sono ritrovati un tablet inutilizzabile afflitto da gravi problemi di lentezza, lag e blocchi vari  dopo l’aggiornamento ad android 5 lollipop.
I vari blog e forum si sono riempiti di lamentele e presunte soluzioni, cerchiamo qui di fare il punto e riportare la soluzione che (a livello personale) ha funzionato, riportando il tablet in questione ad essere utilizzabile con soddisfazione.

Partiamo dall’inizio:

La prima soluzione che è uscita fuori, ma non per tutti ha afunzionato è eseguire la cancellazione della partizione cache, è un operazione che non cancella le app installate, viene spiegata qui, oppure qui in italiano.

La soluzione:

Quello che ha riportato maggiori successi composto da 2 operazioni
1) Limitare il numero di processi in backgroud (consigliato 2)
-Per farlo occorre innanzitutto diventare sviluppatori (se non lo siete già) cliccando 7 volte sul numero di built (in impostazioni-> Informazioni sul tablet)
-In “Opzioni sviluppatore”, tappare la voce “Limiti processi in backgroud” e cambiare il valore da “Limite standard” a 2

2) disabilitare google now
Per farlo lanciare l’app Google nel vostro tablet,
andare in impostazioni (swipe da sinistra) e disabilitare Google now

Queste 2 operazioni per i tablet in cui le ho personalmente utilizzate sono quelle che hanno avuto sempre successo!

Ulteriori problemi possono essere causati dalle app.

Alcune app si sono evidenziate come maggiori responsabili di blocchi e rallentamenti di tutto il sistema, quella piu “famosa” (forse anche per il vasto parco installato è l’app di facebook, provare a disistallarla e vedere se il tablet riprende vita è un’operazione consigliata.
Altre app possono essere responsabili, in base a quelle installate sul tablet in oggetto ognuno potrà farsi un idea di quelle più problematiche.
La situazione comunque è in continua evoluzione e con l’ottimizzazioni rilasciate con i vari aggiornamenti si spera che i problemi tendano a zero.

Altro

Alcuni consigliano rimuovere sfondi personalizzati e mettere uno sfondo predefinito (non animato, meglio monocolore), è un operazione dal dubbio impatto sulle prestazioni, ma alcuni sostengono che per loro ha funzionato.